Margherita Granbassi - Official Site
Ultime news
Pensieri in un tweet
Margherita su Facebook

Margherita Granbassi - Official Site

0

Margherita nello spot per il 6 Nazioni

27/12/2008

Assieme ad altri campioni dello sport sarà presente nello spot che festeggia i dieci dell’Italia nel 6 Nazioni.

;

Il pubblico televisivo del rugby cresce, aumentano gli appassionati di questo sport considerato ancora di nicchia. E saranno sempre di più dal 7 febbraio, tutti a tifare per l’Italia che festeggia la decima presenza al prestigioso torneo Sei Nazioni, anche se non lo ha mai conquistato. Per festeggiare la nazionale azzura La 7, che anche quest’anno trasmetterà l’evento in esclusiva dal 7 febbraio al 21 marzo, ha lanciato una campagna di spot dal titolo “10 anni di Italia nel 6 Nazioni”.

Oltre a Marco Paolini che, sempre su La7, lo scorso anno ha raccontato in pillole regole e termini del rugby, testimonial di questa nuova serie di divertenti spot di poco secondi sono gli insoliti componenti di una squadra impegnata in una strana partita che si svolge sui campi più disparati. Il passaggio del pallone di rugby è alternato con azioni di gioco degli atleti della nazionale azzurra, da Mauro Bergamasco ad Andrea Lo Cicero, da Andrea Marcato al Capitano Sergio Parisse.

Si comincia dall’allenatore della nazionale campione del mondo, Marcello Lippi (coach) che commenta soddisfatto un lancio che ha seguito con il binocolo, poi tocca alla campionessa di fioretto Margherita Granbassi (pilone) che riceve la palla ovale ma viene travolta. L’asso delle due ruote Max Biaggi (tre quarti centro) la passa al fuoriclasse della Superbike Troy Bayliss mentre l’idolo della pallacanestro italiana Dino Meneghin (seconda linea) prende la palla ovale ma la lancia nel cesto.

Victoria Cabello (prima linea) realizza una meta, Ambra Angiolini (flanker) sfugge al placcaggio, La Pina (tallonatore) di Radio Deejey a bordo di una lussuosa auto non riesce a contrastare il pacchetto di mischia azzurro e perde la palla. Tiziano Ferro (tre quarti ala) scatta dopo una rapida occhiata a un ipotetico avversario, Marco Paolini (panchina fissa) lancia la palla dal palco del teatro, Giorgio Pasotti (terza linea) si esibisce in una abile presa. Gad Lerner (estremo) sta invece lavorando quando la palla ovale gli attraversa la scrivania, infine Vincenzo Cerami (mediano di mischia) intento a leggere un libro in poltrona, viene interrotto dalla corsa degli azzurri che entrano in casa.

Due le serie di spot, dopo la prima in onda da Natale, ne arriverà una seconda dal 15 gennaio con i protagonisti riuniti insieme in uno spot finale. La prima serie si articola in dodici clip girate in 14 location diverse, dai campi della Borghesiana al Teatro Comunale di Matelica, ma anche all’estero sul circuito motoristico di Portimao, in Portogallo. La serie completa degli spot (diretti da Andrea Livio, autore Francesco Buono e art director Carlo De Agostini) è disponibile anche sul sito La7.it alla pagina Aspettando il sei nazioni, dove ci sono anche alcuni backstage dei protagonisti.

(Da Repubblica.it)

Dettagli
0

Margherita presenta Telethon

16/12/2008

Sabato scorso all’interno della Banca Nazionale del Lavoro si è svolto Telethon 2008. Grande successo con vari spettacoli.

Dettagli
0

Margherita per Telethon

06/12/2008

All’asta su Ebay le maglie autografata dei medagliati olimpici

In questi giorni, con scadenza il 9 dicembre, è possibile fare offerte su Ebay per acquistare la maglia dell’Italia di Margherita, marca Freddy , fornitore ufficiale della squadra Olimpica a Pechino 2008, con l’autografo fatto a Casa Italia l’11 agosto 2008, giorno in cui Margherita ha conquistato la medaglia di bronzo nel fioretto individuale.

L’intero ricavato dell’asta sarà devoluto al Comitato Telethon Fondazione Onlus .

L’indirizzo per poter fare le offerte è

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=200283222538

Assieme alla maglia di Margherita sono stati messi in vendita tanti altri oggetti autografati dagli atleti olimpici.

Dettagli
0

Margherita sul calendario in favore dell’Unicef

03/12/2008

I proventi sosterranno il progetto “Schools for Africa”.

“Il diritto di sorridere”. Questo il tema del calendario a favore dell’Unicef a sostegno del progetto “Schools for Africa”, che vuole ridare il sorriso a due milioni di bambini africani offrendo loro la possibilità di studiare.

Assieme a Margherita sul calendario appaiono Raoul Bova, Giorgio Armani, Biagio Antonacci, Silvia Toffanin, Giusy Ferreri, Ennio Morricone, Giorgio Mulè, Clemente Mimun, Giuliana De Sio, Valentina Cervi e Alfonso Signorini.

Margherita ha trascorso alcune ore sul set fotografico: “mi sono divertita, le bambine erano tenere e scatenate, alla fine si è creata la giusta atmosfera. Con i bambini vado molto d’accordo”. Gli scatti sono di Roberto Rocco. Il calendario sarà in edicola con “Chi” fino al 31 dicembre. Per ogni copia venduta verrà devoluto un euro all’Unicef.

Dettagli
0

L’abbraccio del Dalai Lama

30/11/2008 Margherita, emozionatissima, ha incontrato questa mattina a Praga il Dalai Lama, a cui ha donato la sua maschera da scherma. Una Margherita visibilmente emozionata ha incontrato questa mattina in un albergo di Praga, in forma strettamente privata, il Dalai Lama. Margherita era accompagnata da Laura Gancia, che si è spesa moltissimo perché questo meeting

Dettagli
0

Margherita a Praga per incontrare il Dalai Lama

28/11/2008

Domenica 30 novembre gli donerà la maschera usata durante le Olimpiadi perché “come ha difeso me dagli attacchi delle mie avversarie, possa simbolicamente difendere lui e il suo popolo dai soprusi che stanno subendo”.

Margherita è partita oggi da Roma per Praga, dove domenica incontrerà il Dalai Lama all’Hotel Carlo IV, nel centro storico della capitale ceca. Partenza ritardata da Fiumicino a causa di un guasto tecnico sull’aereo. Margherita gli regalerà la maschera da scherma usata in gara durante le Olimpiadi di Pechino. Un sogno e una promessa, finalmente mantenuta, a tre mesi e mezzo dopo la conclusione dei Giochi.

Si concretizza così, con un gesto concreto e pieno di significato, il desiderio di Margherita. Appena tornata in Italia, dopo la conquista di due medaglie di bronzo, venne a conoscenza della repressione attuata dalla polizia cinese proprio in quei giorni nel Tibet. Dopo il primo momento di dolore e smarrimento, ecco la “provocazione”, ripetuta anche in queste ore che precedono l’incontro: “Mi auguro che, come la maschera che gli donerò ha difeso me dagli attacchi delle mie avversarie, possa simbolicamente difendere lui e il suo popolo dai soprusi che stanno subendo”.

Il Dalai Lama sarà a Praga invitato dal Forum 2000 e dall’ex presidente della Repubblica Ceca Vàclav Havel. Havl fu il primo capo di stato a ricevere il leader spirituale in visita ufficiale, nel 1990. Molto fitta l’agenda del Dalai Lama: l’incontro con Havel, la conferenza all’intergruppo parlamentare “Tibet Group” del Parlamento ceco, un public talk sul tema “Compassion: the basis of happiness”.

“Sono molto emozionata all’idea di incontare il Dalai Lama” spiega Margherita prima di imbarcarsi per Praga. “Lui è un uomo che da sessant’anni combatte in modo pacifico per la causa del suo popolo. Ho sempre ammirato l’equilibrio con cui ha saputo guidare la propria gente e farne sentire la voce in tutto il mondo dall’esilio. So che il mio gesto è una cosa piccola rispetto alla dimensione del problema, ma credo anche che sia dovere di ognuno fare quel che è nelle sue possibilità per contribuire al rispetto dei diritti umani. Non solo in Tibet, ma in tutti i paesi del mondo. Credo che noi sportivi possiamo contribuire proprio tenendo alta l’attenzione dell’opinione pubblica”.

Altri atleti avevamo manifestato solidarietà nei confronti del popolo tibetano, ma nessuno è stato duro come la Granbassi in quei giorni: “Mi sono sentita quasi in colpa. Per aver gioito per le mie due medaglie, mentre nello stesso paese si reprimono le manifestazioni di gente innocente. Siamo stati protagonisti di un simpatico teatrino. A questo punto credo che le Olimpiadi siano state inutili”.

Dettagli
0

Margherita testimonial per Amnesty

08/11/2008

L’iniziativa di autofinanziamento il 13 e 14 dicembre vedrà oltre 200 gruppi di volontari dell’associazione presenti nelle città italiane per raccogliere fondi a sostegno delle proprie attività di promozione e protezione dei diritti umani.

Margherita è la testimonial delle Giornate Amnesty 2008, l’iniziativa di autofinanziamento che sabato 13 e domenica 14 dicembre vedrà oltre 200 gruppi di volontari dell’associazione presenti nelle città italiane per raccogliere fondi a sostegno delle proprie attività di promozione e protezione dei diritti umani.

Margherita ha prestato gratuitamente la propria voce allo spot radio delle Giornate Amnesty 2008.

Nello spot, ideato e realizzato dall’agenzia di comunicazione ZowArt di Roma, Margherita invita gli ascoltatori ad acquistare, il 13 e 14 dicembre, una candela, simbolo da 47 anni dell’associazione e, attraverso questo gesto concreto, ad “accendere la speranza” in un mondo nel quale – a 60 anni dall’adozione della Dichiarazione universale dei diritti umani da parte delle Nazioni Unite, il 10 dicembre 1948 – i diritti umani siano finalmente rispettati.

“Già nel corso delle Olimpiadi di Pechino, Margherita Granbassi aveva dimostrato una particolare sensibilità per i temi legati alla difesa dei diritti umani. La sua scelta di essere testimonial di Amnesty International ci onora moltissimo” – ha dichiarato Paolo Pobbiati, presidente della Sezione Italiana di Amnesty International.

“Non facciamo mai abbastanza per la tutela dei diritti umani” – ha affermato Margherita – “e spero davvero che la mia voce possa essere ascoltata dal maggior numero di persone. Ma soprattutto mi auguro che possa servire a incentivare le persone a dare il loro contributo a questa causa importante”.

Lo spot delle Giornate Amnesty 2008, da oggi disponibile on line, sarà trasmesso da numerose emittenti locali e diffuso a livello nazionale attraverso il circuito Area.

Dettagli
Torna su
Restiamo in contatto
FACEBOOK
TWITTER
YOUTUBE